Galleria degli Uffizi di Firenze

Santa Maria Del FiorePer chi visita Firenze, e in particolar modo per gli appassionati di arte, la Galleria degli Uffizi è un luogo da non perdere. Qui è possibile ammirare gli straordinari capolavori dell’arte rinascimentale e di periodi successivi, in un arco temporale che abbraccia il periodo tra il Duecento e il Settecento.

La nascita della Galleria degli Uffizi

La costruzione dell’edificio destinato a diventare la Galleria degli Uffizi che oggi possiamo ammirare iniziò nel 1560 per volere del Granduca Francesco I de’ Medici, e a progettarlo e realizzarlo fu il celebre architetto rinascimentale Giorgio Vasari. Come rivela il nome, gli Uffizi nacquero inizialmente come sede delle tredici magistrature fiorentine ma ben presto divennero spazi utilizzati dalla famiglia dei Medici per conservare le loro opere d’arte. L’edificio ha una forma a ferro di cavallo ed è costituito da due lunghi corpi di fabbrica, con alla base un loggiato architravato il cui soffitto presenta volte a botte.

Le opere esposte nella Galleria degli Uffizi

Al primo piano della Galleria degli Uffizi si possono ammirare splendide sale rinascimentali, come ad esempio la Sala del Caravaggio, la Sala di Guido Reni e diverse altre, ma il vero e proprio ‘cuore’ del museo si trova al secondo piano. Qui sono infatti conservate opere d’arte di inestimabile valore realizzate in periodi storici che vanno dal Duecento in poi. Nella Sala del Duecento Senese, ad esempio, si possono ammirare le opere dei più importanti pittori toscani dal XII al XIV secolo, come ad esempio Giotto, Cimabue e Duccio di Buoninsegna.

Il Rinascimento fiorentino e i suoi capolavori

Famosissime opere pittoriche sono ospitate nella Sala del Primo Rinascimento, come ad esempio il trittico della Battaglia di San Romano del pittore Paolo Uccello che oggi è diviso tra Galleria degli Uffizi, Louvre e National Gallery. Una delle sale più visitate è quella del Botticelli, che custodisce celeberrime opere di questo pittore fiorentino tra le quali le Nascita di Venere e la Primavera. In altre sale è possibile ammirare le opere di Tiziano, Michelangelo, Raffaello, Giorgione, Correggio, Leonardo da Vinci e Mantegna, ma anche di artisti di epoche successive come Rubens e Rembrandt.

immagine: Rhombur – FotoliaSimilar Posts:

Tags: , ,